Umana Reyer Venezia – Oxygen Roma Basket 79-55

20 Aprile 2024
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Umana Reyer Venezia – Oxygen Roma Basket 79-55 (25-12, 48-27, 68-45, 79-55)

Umana Reyer Venezia: Logoh, Berkani 4, Gorini, Villa 15, Nicolodi, Pan 3, Meldere 2, Makurat, Held 10, Cubaj, Fassina 9, Santucci, Shepard 25, Kuier 11, D’Este, Franchini.
Coach: Mazzon.

Oxygen Roma Basket: Romeo 5, Dongue 14, Cupido, Natali 3, Bongiorno, Scarsi, Czukor 2, Sventoraite 8, Gilli 4, Kalu 19.
Coach: Di Meglio.

La Oxygen Roma Basket cade in laguna contro la capolista Umana Reyer Venezia. La Oxygen approccia bene la partita con Ezinne Kalu ed Egle Sventoraite, la Reyer però con il passare dei minuti inizia a macinare punti: il talento cristallino di Matilde Villa e le giocate stellari di Jessica Shepard incantano il Palasport Taliercio. Nel finale del primo quarto (25-12) la tripla sulla sirena di Pan mette le debite distanze tra le due squadre. I secondi dieci minuti di gioco sono praticamente a senso unico, Roma prova a tamponare l’emorragia ma Venezia è di un’altra categoria: si va all’intervallo sul punteggio di 48-27. Le ragazze di coach Di Meglio però escono bene dagli spogliatoi e cercano di rialzare la testa grazie ad un parziale di 6-2, allora coach Mazzon chiama subito un time-out per bloccare sul nascere l’impeto capitolino. Mossa vincente perché la difesa veneta riesce a contenere gli attacchi romani guidati da Kalu, l’ultima ad arrendersi tra le proprie compagne: il tabellone luminoso alla fine del terzo quarto indica 68-45. Nell’ultimo e decisivo periodo la Oxygen prova in tutti i modi a ridurre le distanze, ma la Reyer è brava a mantenere la testa avanti nel punteggio grazie alla solite giocate del duo Villa-Shepard. Alla fine le padrone di casa trionfano 68-45 e grazie a questo successo vincono la regular season. Adesso l’appuntamento è a mercoledì per gara uno dei playoff dove andrà in scena nuovamente la sfida tra Umana Reyer Venezia e Oxygen Roma Basket.

Coach Vincenzo Di Meglio: “Oggi sarebbe stata difficile anche in una situazione diversa, perché giocare a Venezia è sempre difficilissimo. Noi venivamo dalla terza partita in una settimana quindi nel finale ci sono mancate un po’ le energie e abbiamo fatto dei cambi per far recuperare alcune giocatrici. Mercoledì proveremo a fare qualcosa di diverso, cercheremo di fare la nostra gara provando ad essere un po’ più combattivi. Purtroppo i tempi sono stretti, torneremo a Roma per recuperare le giuste energie per affrontare al meglio questi playoff”.

Ezinne Kalu: “Sapevamo che sarebbe stata difficile, Venezia è una grande squadra e non è un caso che sia prima in classifica. Adesso in vista dei playoff ci dobbiamo riposare e recuperare l’energie perché oggi abbiamo visto di che pasta è fatta Venezia”.

Ufficio Stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti