LBF, 6° giornata: Oxygen Roma Basket – Passalacqua Ragusa 67-69

4 Novembre 2023
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Oxygen Roma Basket – Passalacqua Ragusa 67-69 (19-22, 32-44, 50-55, 67-69)

Oxygen Roma Basket: Romeo 18, Dongue 13, Cupido 9, Natali, Bongiorno, Scarsi, Czukor 18, Sventoraite 7, Gilli 2, Kalu.
Coach: Di Meglio.

Passalacqua Ragusa: Thomas 3, Spreafico 2, Juskaite 19, Miccoli 6, Chidom 23, Di Fine, Milazzo 9, Jakubcova 2, Pastrello 5, Nikolic.
Coach: Lardo.

Roma combatte, lotta fino alla fine ma deve arrendersi proprio negli ultimi secondi ad una concreta Ragusa. La Oxygen, priva di Kalu a causa di una distorsione alla caviglia destra subita in allenamento, parte molto bene nei primi minuti grande ad una splendida tripla della capitana Romeo che rompe il ghiaccio, poi però alla lunga esce fuori Ragusa grazie alle giocate di Juskaite. La squadra siciliana infatti riesce ad andare all’intervallo sul +12. Le ragazze di coach Di Meglio reagiscono uscendo dagli spogliatoi con una marcia in più in difesa: nel terzo quarto il duo Czukor-Cupido è perfetto, non sbaglia praticamente nulla e riesce a trascinare la propria squadra sul -5. Nonostante l’assenza per infortunio di Ezinnne Kalu, nell’ultimo quarto le padrone di casa riescono anche a portarsi sul +7 ma si perdono sul più bello e devono arrendersi proprio alla fine.

Coach Di Meglio: “C’è tanto rammarico per questa partita, perché l’avevamo portata a casa. Cominciamo ad essere un po’ stanchi perché siamo un po’ troppo corti. Questo aspetto oggi ci ha messo in difficoltà Poi però con un grande dedizione e concentrazione da parte delle mie ragazze siamo rientrati alla grande in partita. Nel finale abbiamo fatto degli errori in difesa che sono costati caro. Devo dire la verità alla fine sono contento della reazione che abbiamo avuto, potevamo anche prendere un’imbarcata dopo l’infortunio di Kalu. Ci prendiamo le cose buone che abbiamo fatto oggi, nonostante tutto stiamo migliorando in difesa. Adesso la prossima gara è a Bologna e dovremo stringere i denti ancora per un po’. Spero di recuperare Kalu dopo la sosta. In questo momento sto evitando di guardare la classifica, il calendario è stato veramente difficile perché dopo la sosta giocheremo la quarta trasferta, mentre in casa abbiamo giocato solo due gare a porte chiuse. Questo inizio, per una società appena nata, è stato veramente tosto da affrontare. Ci tocca soffrire, ma prima o poi la ruota girerà anche a nostro favore“.

Caterina Gilli: “Ci è mancata la giusta concentrazione sia nel finale ma anche nel secondo quarto. Oggi abbiamo dimostrato quello che possiamo fare, siamo una squadra unita che sta crescendo. Questa sera ci è mancata Kalu. Dobbiamo solo crescere un po’ di più nel finale delle gare così riusciremo a toglierci belle soddisfazioni. Con la giusta intensità le vittorie arriveranno“.

Ufficio stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti