LBF, 5° giornata: Famila Wuber Schio – Oxygen Roma Basket 84-53

28 Ottobre 2023
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Famila Wuber Schio – Oxygen Roma Basket 84-53 (26-12, 41-27, 60-41, 84-53)

Famila Wuber Schio: Juhasz 6, Bestagno 6, Sottana 11, Verona 3, Guirantes 16, Crippa 10, Chagas 5, Parks 13, Keys 2, Penna 6, Reisingerova 6.
Coach: Dikaioulakos.

Oxygen Roma Basket: Romeo 9, Dongue 12, Cupido, Natali, Bongiorno, Scarsi, Czukor 10, Sventoraite 7, Gilli 2, Kalu 13.
Coach: Di Meglio.

La Oxygen Roma combatte ma cade contro Famila Wuber Schio. Le padrone di casa sono troppo più forti e archiviano la gara velocemente lasciando poco o nulla alla squadra capitolina. Le ragazze di coach Di Meglio ci provano soprattutto nel primo quarto dove riescono a mettere in difficoltà le scledensi, che però non ci stanno, inseriscono la quarta ed iniziano a trovare diversi tiri da tre con Guirantes e Parks. Copione pressoché identico anche nel secondo quarto dove Romeo e Kalu provano a caricarsi la squadra sulle spalle: all’intervallo il tabellone luminoso dice 41-27. Schio esce molto bene dagli spogliatoi e archivia la pratica nel terzo quarto portandosi sul +19. Nell’ultimo periodo di gioco chiude i conti Giorgia Sottana con una tripla che spezza definitivamente le gambe alla Oxygen. Schio si aggiudica il match con il risultato di 84-53, da sottolineare le buone prestazioni da parte di Ezinne Kalu e Leia Dongue con rispettivamente 13 e 12 punti.

Il coach Vincenzo Di Meglio commenta così la gara in conferenza stampa: “Dopo Battipaglia ero un po’ meno ottimista perché avevo visto delle cose che non mi piacevano nonostante la vittoria. Oggi abbiamo giocato contro una grandissima squadra, abbiamo subito soprattutto a rimbalzo e la loro grande intensità. Schio ti punisce ad ogni singolo errore che commetti. Per alcuni tratti della partita abbiamo giocato bene, non bisogna fermarsi solo al punteggio finale. Dobbiamo analizzare diversi aspetti della gara, è chiaro che dobbiamo fare meglio ma oggi abbiamo fatto un passo in avanti nella costruzione della nostra identità di squadra. Il fatto di essere una squadra completamente nuova alla lunga può diventare un alibi. Dobbiamo accelerare il processo di crescita, sono contento di come lavoriamo in settimana ma spesso durante le partite abbiamo delle pause. Oggi Schio ha messo in evidenza i nostri errori, complimenti a loro. Adesso pensiamo solo a vincere la prossima partita contro Ragusa”.

Egle Sventoraite: “Sono contenta di essere ritornata qui a Schio, ho rivisto tanti amici. Peccato per il risultato. Siamo una nuova squadra, stiamo costruendo giorno dopo giorno la nostra identità per trovare la giusta alchimia in campo. Sassari e Campobasso sono state partite molto equilibrate decise dai dettagli, contro Battipaglia abbiamo fatto un salto di qualità. Oggi era la gara più ardua, è sempre molto difficile venire a vincere qui a Schio. Ci stiamo iniziando a conoscere è normale sbagliare qualcosa, non possiamo essere perfette. Noi diamo sempre il massimo, ma a volte non basta. Solo giocando tante partite possiamo migliorare.

Ufficio stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti