LBF, 3° giornata: Dinamo Sassari – Oxygen Roma Basket 91-87

15 Ottobre 2023
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Dinamo Banco di Sardegna Sassari – Oxygen Roma Basket (24-21, 46-36, 63-58, 77-77, 91-87)

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Raca 18, Carangelo 21, Carta, Toffolo 2, Crudo 2, Kaczmarczyk 16, Hollingshed 6, Joens 19, Spiga, Zoncu, Silanos, Togliani 7.
Coach: Restivo.

Oxygen Roma Basket: Romeo 11, Dongue 19, Cupido 7, Bongiorno, Natali 6, Scarsi, Czukor 9, Sventoraite 6, Gilli 6, Kalu 23. 
Coach: Di Meglio.
Arbitri: Alessandro Tirozzi, Chiara Maschietto e Maria Giulia Forni.

L’Oxygen Roma Basket, nella terza giornata della Techfind Serie A1 Lega Basket Femminile, cade al Palaserradimigni in casa della Dinamo Banco di Sardegna Sassari al termine di una gara bella, tesa ed equilibrata, decisa solo allo scadere. L’esperienza delle padrone di casa ha fatto la differenza nel corso di tutta la gara e le capitoline si arrendono solo all’overtime. Da sottolineare le ottime prestazioni da parte di Leia Dongue e Ezinne Kalu con rispettivamente con 19 e 23 punti.

La Dinamo nel primo quarto parte subito forte e trova nelle prime due azioni di gioco due triple con Joens e Hollingshed toccando anche il +7. Le ragazze di coach Di Meglio però non ci stanno e rispondono con Kalu e Dongue: dopo i primi 10 minuti di gioco il tabellone luminoso segna 24-21 per Sassari. Nel secondo quarto sono ancora le ragazze di Restivo a farla da padrone: Carangelo si mette la squadra sulle spalle e trascina le proprie compagne all’intervallo sul +10. La Oxygen allora si scuote e rientra dagli spogliatoi con lo spirito giusto e nel corso del terzo quarto riesce a dimezzare le distanze portandosi a cinque punti di distanza. L’ultimo e decisivo quarto è tutto da vivere, le capitoline non si arrendono hanno addirittura la palla per vincere con un tiro di Kalu, ma serve l’overtime per decidere la sfida.
Negli ultimi cinque minuti di gioco è un botta e risposta tra le due giocatrici migliori in campo: Ezinne Kalu e Dabora Carangelo danno spettacolo, alla fine dei giochi è però la squadra di casa a prendersi i due punti, fissando il risultato sul 91 a 87.

Coach Vincenzo Di Meglio commenta così la gara in conferenza stampa: “Sono molto arrabbiato perché non possiamo affrontare un campionato di A1 commettendo ogni domenica delle ingenuità.
Ci manca ancora di sistemare dei dettagli e spetta solo a noi migliorare. Oggi hanno pesato molto anche i 40 tiri liberi che abbiamo concesso a Sassari, siamo stati ingenui in difesa perché proviamo sempre a rubare la palla e non difendiamo. Dobbiamo lavorare sotto tutti i punti di vista. Onore a Sassari che è una squadra esperta, ben allenata e sa dove attaccare. Ci può stare di perdere in un campo difficile come questo dopo un tempo supplementare, purtroppo però torniamo ancora a casa senza una vittoria“.

Giulia Natali: “Peccato perché l’avevamo ripresa, ognuna di noi non ha mollato neanche un secondo. Abbiamo commesso diversi errori e dobbiamo lavorare sotto questo punto di vista. Il cuore che abbiamo messo è evidente e dobbiamo ripartire proprio da qui. Siamo una squadra nuova e proprio per questo dobbiamo lavorare il doppio rispetto a tutte le altre squadre. Dietro c’è una base solida dallo staff ai dirigenti fino a noi giocatrici: sappiamo quello che vogliamo fare, serve soltanto un po’ di tempo per oliare il nostro stile di gioco“.

Ufficio stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti