Coppa Italia A1, Famila Wuber Schio – Oxygen Roma Basket 81-72

7 Gennaio 2024
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Famila Wuber Schio – Oxygen Roma Basket (25-16, 45-36, 70-51, 81-72)
Famila Wuber Schio: Bestagno 5, Sottana 6, Sivka 7, Verona 11, Guirantes 13, Crippa, Pirozzi, Chagas, Parks 18, Keys 19, Penna 2.
Coach: Georgios Dikaioulakos.

Oxygen Roma Basket: Romeo 9, Dongue 12, Cupido 8, Natali 10, Bongiorno, Scarsi, Czukor 13, Sventoraite 7, Gilli 5, Kalu 8.
Coach: Vincenzo Di Meglio.

La Oxygen Roma Basket combatte fino alle fine ma purtroppo deve arrendersi in casa della corazzata Famila Wuber Schio: alle Final Four di Torino in programma a febbraio ci andrà la squadra veneta. La Oxygen approccia bene il match con una bella tripla di Romeo, poco dopo Schio inizia a carburare grazie alle sue punte di diamante Parks-Guirantes e così si assicura il primo quarto 25-16. All’inizio del secondo quarto Cupido e la fantastica tripla di Gilli riavvicinano le distanze: le ragazze di coach Di Meglio cercano in tutti i modi di restare aggrappate alla partita e vanno all’intervallo sempre sul meno nove (45-36). Le padrone di casa escono molto bene dagli spogliatoi e aumentano subito il distacco grazie alle triple di Parks e Bestagno. Kalu e Sventoraite provano a guidare la reazione di Roma, ma purtroppo non basta: il terzo quarto si chiude 70-51. Nell’ultimo tempo di gioco la Oxygen cerca in tutti i modi di riaprire i giochi con i preziosi punti di Romeo e Natali: le capitoline combattono fino alle fine e non mollano di un centimetro, alla fine Schio si impone 81-72.

Coach Vincenzo Di Meglio: “Nell’ultimo mese e mezzo abbiamo fatto veramente grandi passi in avanti, vedi le vittorie contro San Martino e Geas e le buone prestazioni contro Venezia e Schio. Oggi sapevamo che sarebbe stata una partita proibitiva, non si gioca mai per perdere ma per vincere e noi, con grande realismo, abbiamo provato a fare le nostre cose sapendo che Schio ci avrebbe punito al nostro primo errore. Come ho detto alla squadra adesso non ci dobbiamo fermare perché il campionato è ancora lungo, dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo e provare ad avere meno cali di concentrazione. Oggi le bombe di Schio nascono da dei nostri errori difensivi. Il nuovo format della Coppa Italia? Siamo stati un po’ sfortunati con gli accoppiamenti perché abbiamo viaggiato spesso su e giù con il Veneto in pochi giorni. In generale penso che sia una buona formula soprattutto perché con la vecchia formula con avremmo potuto giocare (ride, ndr). Quindi siamo contenti in generale, poi è ovvio che giocando più squadre qualche risultato a sorpresa anche oggi c’è stato, per cui penso che questa sia una formula che mette in gioco tutto e questo è un bene per tutto il movimento”.

Dalma Czukor: “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, nel primo tempo abbiamo giocato bene poi nel terzo quarto abbiamo preso un po’ troppi punti da lontano. Dopo abbiamo avuto una bella reazione ma purtroppo non è bastato. Adesso credo che nelle prossime settimane dobbiamo concentrarci di più a livello difensivo perché arriveranno partite importanti che dobbiamo vincere. Penso che ad inizio anno avevano bisogno di più tempo rispetto ad altre squadra essendo il primo anno in assoluto di questa società. Ci stiamo trovando sempre meglio e finalmente c’è più intesa in campo. La vittoria a San Martino è stata veramente importante per noi e per il nostro morale, abbiamo dimostrato cosa sappiamo fare veramente. Il format della Coppa Italia mi è piaciuto, mi dispiace essere uscita perché volevamo andare alle Final Four ma siamo contenti di essere arrivati al secondi turno. Magari l’anno prossimo faremo meglio”.

Ufficio stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti