Coppa Italia A1, Alama San Martino di Lupari-Oxygen Roma Basket 69-73

4 Gennaio 2024
Condividi:
Facebook
Twitter
WhatsApp

Alama San Martino di Lupari-Oxygen Roma Basket 69-73 (9-16, 27-30, 50-56, 69-73)
Alama San Martino di Lupari: D’alie 11, Conte 4, Turcinovic 13, Soule 21, Kostowicz 9, Guarise 1, Russo 4, Arado 6, Vente, Diakhoumpa.
Coach: Giuseppe Piazza.

Oxygen Roma Basket: Romeo 8, Dongue 10, Czukor 20, Sventoraite 12, Kalu 4, Cupido 6, Gilli 10, Natali 3, Scarsi, Bongiorno.
Coach: Vincenzo Di Meglio.

Prima storica vittoria in trasferta per la Oxygen Roma Basket che batte con una bellissima prestazione da grande squadra l’Alama San Martino di Lupari 69-73. La Oxygen approccia nel migliore dei modi la gara partendo subito forte: dopo 5 minuti il tabellone luminoso indica un netto 10-0 per la squadra romana. L’Alama reagisce con D’alie ma non basta, il primo quarto se lo assicura la Oxygen 16-9 grazie anche ad una super prestazione di Sventoraite. La musica non cambia all’inizio del secondo quarto, le ragazze di coach Di Meglio non levano il piede dall’acceleratore e continuano a mantenere le distanze. Le venete però reagiscono e sfruttano al meglio i tiri dalla lunetta per tornare sotto: si va all’intervallo sul punteggio di 27-30. San Martino rientra bene dagli spogliatoi, riesce a portarsi avanti per la prima volta nel punteggio ma la Oxygen non si perde d’animo nonostante l’espulsione di Kalu, reagisce da grande squadra con le giocate del duo Czukor-Gilli e vince anche il terzo quarto 56-50. L’ultimo periodo di gioco si apre con una bellissima tripla della solita Czukor, seguita subito dopo dalla percussione a canestro di Cupido. La squadra di coach Piazza cerca in tutti i modi di recuperare lo svantaggio, Roma però tiene botta e vince una difficile partita grazie al lavoro sporco sotto canestro di Dongue e Gilli. Nel finale, molto teso, Romeo dalla lunetta è praticamente perfetta e da grande capitano mette in cassaforte il risultato. La Oxygen espugna così il PalaLupe e vola al secondo turno di Coppa Italia dove domenica 7 gennaio affronterà in trasferta Famila Schio.

Coach Vincenzo Di Meglio: “Abbiamo preparato la partita come un mese fa, dove però non c’erano riuscite determinate cose per merito di San Martino. Mi sono reso conto che nell’ultimo mese abbiamo fatto dei progressi importanti, oggi per noi era un banco di prova perché soffriamo un po’ le squadre come San Martino, alla quale vanno i miei complimenti per il grande campionato che sta disputando e per la bellissima atmosfera del palazzetto. Questa è la prima storica vittoria fuori casa della Oxygen e sono molto contento che il 2024 sia iniziato con questa vittoria. Voglio dedicare questo successo a Egle Sventoraite, lei sa perché. Lei ha voluto giocare a tutti i costi e nella sua situazione non tutti avrebbero giocato”.

Rosa Cupido: “Siamo venute qui sapendo della partita di un mese fa che non aveva rispecchiato il nostro lavoro in palestra. Volevamo riscattarci e l’abbiamo fatto nel migliore dei modi partendo subito molto forte. Loro sono rientrate più volte in partita, ma abbiamo tenuto botta riuscendo a vincere la partita. Dopo l’espulsione di Kalu siamo state brave a mantenere il nostro equilibrio e a non crollare. Siamo state brave a rimanere con la testa sulla partita. Adesso andiamo a Schio per giocarcela, la pressione sarà dalla loro parte e noi faremo la nostra partita cercando di partire forti come questa sera”.

Ufficio stampa Oxygen Roma Basket

Potrebbe interessarti